Elucubrazioni fantacalcistiche

Uncategorized

Come ogni anno il fantacalcio è partito da qualche giornata. Come ogni anno la mia squadra, brillantemente assemblata dopo giorni di faticosi studi e penosi aggiornamenti dell’ultim’ora, va forte, destinata a spegnersi dopo 12/13 giornate. Il precetto cristiano, molto ben esposto dal sig. Gesù, mal si sposa con le mie voglie di primato, ma tant’è: gli ultimi saranno i primi, e io mi ci attengo.

Come ogni anno compro tonnellate di giocatori della mia squadra, l’Inter, ed ovviamente la cosa non farà che crearmi enormi dispiaceri. Perchè alla sofferenza grandissima, inimmaginabile, di vedere i nerazzurri perdere miseramente, dovrò unire anche il dispiacere e la consapevolezza della sconfitta nel campionato fantacalcistico. E’ una cosa di un masochismo talmente elevato che un po’ mi spiazza.

Quest’anno però, per la prima volta nella mia vita, sono anche fidanzato. E’ una cosa bellissima e ne sono felicissimo. Con un certo orgoglio qualche tempo fa mi sono messo a spiegare cosa fosse questo strano gioco di cui tutti i maschi che possano essere chiamati tali parlano per una stagione intera, alla mia ragazza, Giorgia. E’ stata davvero gentile, mi ha ascoltato, ma seriamente, intervenendo con domande ben poste, segnale di un ascolto sincero e di un interesse genuino. Nonostante questo sapevo che, anche se sono davvero fortunato ad avere una persona sensibile e consapevole al mio fianco, la cosa per lei era aliena. La mente ha iniziato a vagare, si tratta di una cosa aliena per quasi tutte in realtà. Alla fine è arrivata la domanda: ma perchè lo facciamo?

Si certo la socializzazione, il calcio, la passione del pallone, eppure… perchè? Cioè non è mica poi così sano, no? Passiamo una serata intera a combattere per un’ asta virtuale di fantamilioni. E li chiamiamo anche così: fantamilioni. Succede addirittura che qualcuno faccia il tirchio con i suoi fantamilioni, tutto sommato so soldi, mica si buttano. Poi ci sgoliamo per il calciatore di turno, assembliamo una squadra tatticamente improbabile, dai nomi assurdi (ricordo sempre con mestizia la A.C. IN FOX, compagine dell’amico Walter, che pensando di fare spirito ha partorito questo obbrobrio, ed ancora non abbiamo capito che vuol dire) e ci scontriamo ogni domenica per vedere chi vincerà in questa sagra della finzione. Uno stimolo possono essere i soldi (in valuta reale) in palio, ma ognuno dei partecipanti in cuor suo sa che non è così. Ognuno di noi vuole qualcos’altro, la gloria imperitura, il ricordo della vittoria.

Ed allora mi sono accorto di essere sudato, di aver rischiato di capire e di condividere quello che è un pensiero razionale, femminile, ma estraneo e privo di senso. Ho scacciato quelle elucubrazioni dalla mia testa. Ho accolto di nuovo il fantacalcio. L’ho fatto mio.

Il fantacalcio è bello, perchè è il calcio della fantasia, il calcio a cui tutti possono arrivare, le soddisfazioni alla portata di tutti, anche di quelli che non tifano Juventus. E’ passione, è pazzia, è ossessione, è vivere la Serie A ancora ed ancora. E’ tutto il bello del pallone, che è una delle cose più belle del mondo, racchiuso in un gioco tra amici.
Ed è anche soddisfazione. Soddisfazione di vedere il sempre odiato milanista (si, ancora lui, Walter) soffrire per il rigore sbagliato di Balotelli ed ANCHE per il suo fantacalcio, in una spirale di dolore ed agonia che procura al suo prossimo (cioè il sottoscritto) gioia ed orgasmo. E’ battere gli juventini, come Alfredo e Giordanissimo, cosa che non riuscimmo a fare neanche ai tempi d’oro di qualche anno fa, quando i bianconeri l’unica cosa che facevano era batterci.

E adesso so pure primo, tiè

 
 

Classifica
Squadra Pt.
Lokomotiv Loska 12
PiggioTeam 12
A.C. In Fox 10
San Cusmano di bellasberla 8
Lokomitiv La Burla 7
Conad Cricket and Football Club 6
A.C.Tua 3
CSKA UB!K 0

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *