Fortnite-mania

Uncategorized

La Fortnite-mania dilaga e, per non rimanere indietro, mi sono fatto trascinare nell’occhio del ciclone (o meglio, nell’occhio della Tempesta) dall’unico uomo in grado di trasformare qualsiasi attività ricreativa in una specie di lavoro in miniera: Damiano. Senza ulteriore indugio, ecco la mia giornata tipo nel Battle Royale di casa Epic Games.

Film da buttare: Urban Cowboy

Film da buttare

Qualche tempo fa, all’inizio di questa torrida estate, mal consigliati dalla noia e dal caldo, io e mia sorella abbiamo deciso di vedere Urban Cowboy, stravagante pellicola del 1980 trasmessa da Sky sul canale “Cinema Passion”. Tale nome, è evidente, non rimanda alla passione per il grande schermo ma più semplicemente alle pellicole sentimentali. Il che, nella stragrande maggioranza dei casi, è preferenza inversamente proporzionale alla passione per il grande schermo di cui sopra, ma soprassediamo.

Film da buttare: Jack Reacher – Punto di non ritorno

Film da buttare

Pur se avvisato da amici e parenti sul rischio elevatissimo che questo secondo capitolo di Jack Reacher si sarebbe potuto rivelare una schifezza, mi sono gettato fiducioso insieme a tutto il fan club frusinate di Tom Cruise in sala, a un giorno esatto dalla prima italiana. (Piccola parentesi: il fan club frusinate di Tom Cruise è composto da tre persone, ovvero Alfredo, Andrea e Kikketta Stylosa che è anche il presidente).

Film da buttare: Suicide Squad

Film da buttare

Rompo il lunghissimo silenzio del Foglio, ma lo faccio per uno degli eventi cinematografici più importanti del 2016: un FILM DA BUTTARE. Questa volta tocca a un titolo di lusso, che sembrerà un controsenso ma in realtà è una cosa molto positiva. Perché quando vado al cinema mi auguro che succedano (alternativamente) due cose: che il film sia molto bello o che il film sia molto brutto, così almeno posso scriverne sul blog. Odio la mediocrità.

Elucubrazioni fantacalcistiche

Uncategorized

Come ogni anno il fantacalcio è partito da qualche giornata. Come ogni anno la mia squadra, brillantemente assemblata dopo giorni di faticosi studi e penosi aggiornamenti dell’ultim’ora, va forte, destinata a spegnersi dopo 12/13 giornate. Il precetto cristiano, molto ben esposto dal sig. Gesù, mal si sposa con le mie voglie di primato, ma tant’è: gli ultimi saranno i primi, e io mi ci attengo.